Ultimi articoli

Interpreti autentici

Dal libro Egli canta ogni cosa (Lindau, 2013) di Jonah Lynch. Nato nel 1978 in Oregon, ha studiato fisica, filosofia e teologia prima di diventare sacerdote (2006). È stato rettore del seminario della Fraternità Sacerdotale dei Missionari di San Carlo Borromeo in Italia.

[…] Recentemente sono andato a una lezione di pianoforte. Ho cercato un insegnante che mi aiutasse a studiare un brano di Bach che volevo eseguire da tempo, e che non riuscivo a decifrare da solo. L’insegnante ha cominciato ascoltandomi suonare, poi mi ha detto:

“Tu suoni cercando un sentimento, anche bello, ma devi invece lasciare che questa musica sia se stessa. Non cercare di dominarla, devi servirla. E vedrai che è molto più bella così, molto più di ogni tuo tentativo di creare sentimenti attraverso di essa. Un musicista può suonare veramente la musica (possesso) solo quando la ama per se stessa, non unicamente per i sentimenti che suscita (distacco).

Così si arriva alla sublimità dei sentimenti contenuti, mai gridati, mai esagerati”.

Johann Sebastian Bach, Preludio in do maggiore BWV846 – Elizabeth Sombart, pianoforte

Interprete di fama internazionale, la pianista francese Elizabeth Sombart è anche presidente della Fondation Résonnance, presente in 7 Paesi. La fondazione ha due scopi principali: da un lato, quello di portare la musica con concerti negli ospedali, nelle case di riposo, nelle strutture medico-sociali, negli istituti per disabili, nei penitenziari, nei campi profughi e così via. Dall’altro quello di creare e di gestire le scuole di pianoforte Résonnance, i cui principi fondatori sono: gratuità, assenza di esami e di competizione, insegnamento della Pédagogie Résonnance, senza limiti di età.

Nei preludi e fuga del Clavicembalo ben temperato è evidente il piacere di Bach per la continuità sonora, quella continuità che si manifesta nel risuonare simultaneo di voci condotte in modi diversi, differenti una dall’altra ma integrantisi armonicamente.

Nel primo preludio del Libro I, che state ascoltando, l’arte polifonica viene rappresentata da Bach come un fenomeno sonoro elementare, come semplice smembramento del suono, per così dire come un ampio tappeto sonoro specificamente armonico. Il suono di Bach – reso magnificamente dall’interprete Elizabeth Sombart – ha sempre consistenza, non si dissolve, non si disfa nel fluido armonico “arpeggiato”. La produzione del continuum sonoro che fluisce, costituisce  un vero e proprio esempio del  tipico “tappeto sonoro” inconfondibilmente bachiano.

Mi ha molto colpito. L’insegnante parlava anche del gusto che un artigiano ha per il suo lavoro: ama le cose che fa, a prescindere dal loro valore economico. Le ama per se stesse, ama farle bene.

E proprio per questo amore gratuito sono oggetti pregiati, non banali. A ben pensarci, questa dinamica è il cuore segreto di molte altre esperienze.

Anche la cucina è fatta di gusti armonici, accordi complessi fra sapori che non si sovrastano a vicenda ma che si completano… Si potrebbero fare ancora parecchi esempi.

Il rapporto tra insegnanti e studenti vive di “verginità” (ndr sincerità, integrità, lealtà, schiettezza, rettitudine, onestà, purezza) come quello tra genitori e figli. Quando un padre ha delle pretese sui suoi figli, queste possono essere un macigno che schiaccia la loro vita. Quando un padre ama in modo gratuito, la vita del figlio può fiorire. […]

Johann Sebastian Bach, Fantasia in do minore BWV537,1 – Wilhelm Krumbach, organo

L’organista e musicologo Wilhelm Krumbach (Neustadt bei Coburg, 1937 – Spira, 2005), all’organo “Tamburini” di San Pietro di Sorres ha davvero inciso nelle belle e austere pietre della affascinante basilica, mirabili pagine musicali che molti ricordano come veri capolavori di interpretazione. Il suo suonare era sempre calmo, riposato, profondo. Il colore della “sua” polifonia così limpido e intenso da meravigliare anche chi sia poco abituato all’ascolto dell’organo. È quasi inverosimile pensare a quanto repertorio abbia eseguito con un raro gusto della registrazione su un organo di quattordici registri (vedi anche https://archiviomusicaledellangelo.wordpress.com/2019/11/01/solennita-dei-vespri-di-ognissanti-nel-monastero-benedettino-di-sorres-quellevento-sonoro-di-29-anni-fa/). Eppure non vi è stata pagina in cui il professore non abbia lasciato il segno di una inconfondibile maestria interpretativa. Anche quando le difficoltà tecniche imposte dalle partiture stentavano a conciliarsi con le caratteristiche dello strumento, egli riusciva ad esprimere la cifra più vera e autentica di quella partitura.

Domenico Scarlatti, Sonata in si minore – Arturo Benedetti Michelangeli, pianoforte

Fedeltà alla partitura e ricerca costante della perfezione: sono queste solo alcune delle caratteristiche che hanno fatto di Arturo Benedetti Michelangeli (Brescia, 1920 – Lugano, 1995) un interprete leggendario (vedi anche https://archiviomusicaledellangelo.wordpress.com/2015/06/12/arturo-benedetti-michelangeli-e-il-canto-gregoriano-2/). Intimamente convinto che la conoscenza fosse un diritto di tutti, teneva corsi estivi di perfezionamento gratuiti, per allievi provenienti da tutto il mondo. Grande estimatore della musica popolare, ci ha lasciato diciannove armonizzazioni di canti di montagna, dedicate al Coro S.A.T. di Trento.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: