Ultimi articoli

Una preghiera opportuna e doverosa

Spesso vado in Duomo a Milano per recitare una preghiera presso l’altare della Cappella del Crocifisso dove è sepolto il card. Carlo Maria Martini.


A Lui chiedo di seguire dal cielo le vicende di Milano piuttosto difficili come ai tempi in cui il grande biblista è stato il Pastore illuminato della Diocesi meneghina.

Altre volte avverto l’esigenza di riandare a quell’altare per ricordare un altro grande Pastore della musica liturgica che per oltre 40 anni ha guidato con genio e inimitabile competenza la Cappella musicale del Duomo di Milano: mons. Luciano Migliavacca.


Negli ultimi due anni non ho avuto modo di effettuare la mia abituale sosta davanti al Crocifisso.

Ma alla luce di quanto ho improvvisamente appreso da un’intervista sul Corriere della sera (18 settembre 2021) all’attuale arciprete del Duomo di Milano sull’avvicendamento alla direzione della Cappella musicale del Duomo di Milano di un maestro allontanato tre anni fa dalla Cappella Sistina di Roma per volontà dello stesso Pontefice, sento il dovere di tornare immediatamente davanti a quell’altare per chiedere al Card. Carlo Maria Martini e a don Luciano Migliavacca di proteggere dal cielo la storica Cappella Musicale del Duomo di Milano dalle ambiziose megalomanie di un arciprete un po’ troppo sensibile alla visibilità mediatica (leggasi l’intervista su Corriere della sera del 18 settembre 2021) e dagli eccessi di “disciplina corale” di un direttore di coro che mal si conciliano con gli intendimenti nobili di una schola chiamata alla responsabilità di perpetuare nel tempo, da oltre sei secoli, il più solenne servizio liturgico attraverso il canto.

L. Perosi Jubilate Deo a 2 voci miste e organo
Omaggio a Lorenzo Perosi

Registrazione storica della Cappella Musicale del Duomo di Milano

LA NOTIZIA

Monsignor Palombella guiderà il coro del Duomo di Milano: il papa lo aveva “licenziato”

da Il Fatto quotidiano 17 settembre 2021

Il Vaticano aveva aperto un’indagine interna, partendo dalle segnalazioni di comportamenti severi, a tratti violenti, da parte dei genitori dei bambini del coro della Cappella Sistina

Monsignor Massimo Palombella sarà il nuovo responsabile della Cappella musicale del Duomo di Milano. Non ci sarebbe nulla di strano se il 53enne torinese di formazione salesiana e con studi al Conservatorio non avesse ottenuto l’incarico dopo essere stato “licenziato” da Papa Francesco. È stato infatti coinvolto in un’indagine interna per riciclaggio, truffa e peculato quando era a capo della Cappella musicale Sistina.

Nel 2018 il Vaticano si era allarmato per alcuni scatti che ritraevano il coro del sacerdote – composto da adulti e bambini – insieme a cantanti e attrici in abiti succinti, durante un concerto al Metropolitan Museum di New York. Il caso non si era limitato a suscitare indignazione, ma aveva anche accelerato l’indagine aperta dalla Santa Sede in seguito ad alcune segnalazioni dei genitori dei membri più giovani del gruppo, che accusavano di avere impiegato metodi severi (a tratti violenti). Ulteriori accertamenti avevano poi rivelato altre ombre sul conto del Monsignore: a partire dalle centinaia di migliaia di euro che il salesiano si era premurato di spostare su conti segreti. Una manovra già nota agli inquirenti vaticani, che stavano investigando sulla gestione dei fondi di un altro collaboratore stretto di Ratzinger, il suo segretario particolare, padre Georg.

Oltre ad impegnarsi a scegliere degli assistenti più affidabili, rispetto a quelli del precedete Papa, Francesco aveva innescato il commissariamento della Sistina e l’allontanato di Georg – ufficialmente mandandogli un avviso. La stessa sorte era toccata anche a Palombella, ma il torinese si è ora rifatto con un altro incarico di prestigio: nonostante alcune opposizioni nella curia milanese, l’arcivescovo Mario Delpini lo ha chiamato a dirigere il coro della Veneranda fabbrica del Duomo.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: