Ultimi articoli

Una riflessione per l’Ascensione 2022

I salmi sprigionano nostalgia

non per imprigionarci nel passato

ma per orientarci liberi nel futuro

Yanki Beilner

Tempo Pasquale

 DOMENICA – ASCENSIONE

una settimana prima di Pentecoste

di Giacomo Baroffio

L’ora presente rischia di essere assorbita dal passato e di sprofondare in una voragine di desideri infranti, di aspirazioni frustrate. Rimpianti alimentati dall’angoscia s’intrecciano e s’avvinghiano intorno al cuore: stritolano la speranza e mandano in frantumi la razionalità, disperdendo sul terreno mille frammenti lacerati che non riescono più a connettersi. La tragedia appare in tutta la sua orrenda realtà:

Quando scompare dall’orizzonte l’unità solidale frutto di comunione.

Quando…

Quando…

Quando…

C’è da meravigliarsi, se nelle sfere religiose di tutte le credenze, la fede nella Provvidenza è stata sostituita dal culto a Mammona, se la preghiera è rimpiazzata da mille forme di idolatria e superstizione?

C’è da meravigliarsi, se…

C’è da meravigliarsi, se…

C’è da meravigliarsi, se…

È giunta l’ora di risvegliarci e fare il punto della situazione. Cercare di capire dove siamo, dove andiamo o verso dove siamo trascinati dall’orgia delle masse in balia dei ciarlatani agli apici della finanza, della politica e delle istituzioni sociali.

Non illudiamoci. Il presente luccica beffardo. Cerchiamo una via che porti alla luce che è Cristo. All’inizio del tempo pasquale non abbiamo forse cantato Lumen Christi ?! Quanti schiamazzi metton o a tacere quel grido di fede e di speranza!

Ritagliamo dei momenti di silenzio, non è escluso che ci ritroviamo in preghiera. Scorriamo il salterio e fermiamoci: può essere che inciampiamo e sostiamo sospesi su una parola d’ordine, la Losung della nostra liberazione.

Essa solleva le sbarre della prigionia, ci permette di andare oltre, superare le difficoltà, trovare solidi riferimenti illuminati dalla luce del grande A s s e n t e scomparso dalla società odierna e dal nostro cuore: lo S p i r i t o S a n t o.

Veni, sancte Spiritus,  et…  et…  et…

Jesu Rex admirabilis (G.P.L. da Palestrina)

Fränkische Orgeltage – Konzert zum Gedenken an Wilhelm Krumbach – Kӧnigsberg i. Bay, Evang-Luth. Marienkirche (10. Juni 2006) Chor der Katholischen Universität Mailand – Leitung: Angelo Rosso

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: