Ultimi articoli

La scomparsa di Helmut Kohl (3 aprile 1930 – 16 giugno 2017), grande statista e promotore di pace

Un tempo tutte le mattine alle 11 nelle chiese luterane – ma anche nelle case e ovunque si fosse raggiunti dal rintocco delle campane – si cantava il corale Verleih’ uns Frieden, traduzione quasi letterale della nota antifona gregoriana Da pacem Domine che Lutero, autore anche della melodia su adattamento dell’inno Veni redemptor gentium, scrisse nel 1529. E fino a qualche decennio fa non c’era momento liturgico della chiesa riformata che non si concludesse con questa invocazione di pace.

Da pacem, Domine,
in diebus nostris,
quia non est alius
qui pugnet pro nobis,
nisi tu Deus noster.

Verleih’ uns Frieden gnädiglich,
Herr Gott, zu unsern Zeiten.
Es ist doch ja kein andrer nicht,
der für uns könnte streiten,
denn du, unser Gott, alleine.

Questo canto rivestì un significato particolare anche per la vita comunitaria dell’Università Cattolica di Milano poiché, nella versione composta da Felix Mendelssohn, fu scelto dal direttore del Coro dell’Università Cattolica, Angelo Rosso, d’intesa con l’allora magnifico rettore prof. Adriano Bausola, per l’inaugurazione del restauro dell’Aula Magna (30 gennaio 1997).

F. Mendelssohn, Verleih’ uns Frieden, WoO 5  (30 gennaio 1997, inaugurazione Aula Magna, orchestra UCSC diretta da Simone Fermani – Coro dell’Università Cattolica di Milano, diretto da Angelo Rosso)

il Magnifico Rettore prof. Adriano Bausola consegna in S. Ambrogio la medaglia dell’Università ad Angelo Rosso nel decennale di fondazione del Coro dell’Università Cattolica (30 maggio 1988)

Lo stesso canto, sempre nella versione di Mendelssohn, fu poi eseguito dal coro – sempre in Aula Magna – in occasione della cerimonia di conferimento della laurea ad honorem a Helmut Kohl, ex cancelliere della Germania (2004). La trascrizione per coro e organo fu predisposta appositamente per il Coro dell’Università Cattolica dal prof. Wilhelm Krumbach che fu grande ammiratore del cancelliere tedesco dal quale, qualche anno prima, aveva ricevuto l’alta onorificenza della Bundesverdienstkreuz (Ordine al merito di Germania) (dicembre 1992).

Il prof. Wilhelm Krumbach (sullo sfondo sua moglie Susanne) a Tambach (Coburg) dopo un concerto nella Cappella del Castello. Nell’occhiello della giacca il Bundesverdienstkreuz (Ordine al merito di Germania)

F. Mendelssohn, Verleih’ uns Frieden, WoO 5 (23 giugno 1998, Basilica di S. Ambrogio, concerto per il 20° anno di fondazione del Coro dell’Università Cattolica di Milano, diretto da Angelo Rosso – Wilhelm Krumbach, organo)

Oggi che il grande statista tedesco è scomparso l’Archivio musicale dell’Angelo vuole onorarne la memoria con lo stesso canto con il quale ne celebrò l’alto profilo politico e culturale nell’Aula Magna di Largo Gemelli a Milano.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: