Archivum Musicae, Attività, Coristi dell'Angelo

Chiesa e Musica – musica d’arte per la liturgia

Quando la grande musica corale e organistica inonda le navate della bellissima chiesa dell’abbazia, grazie alla presenza di interpreti di prestigio, allora si comprende perché è  necessario “risalire alle ragioni radicali della musica, a rintracciare nella musica il senso e il valore dell’uomo” (Vittorino Joannes). È questo lo “lo spazio spirituale” che il monastero di San Pietro di Sorres ha messo a disposizione, a partire dal 1990, per meditare in musica durante la liturgia e i concerti-meditazione prima dell’ora di Compieta, preludio al “grande silenzio” monastico. Suoni armoniosi e sapienti, grazie allo studio e alla dedizione di cantori e organisti, appaiono come riflessi di luce interiore e come canto delle pietre silenziose da secoli, impregnate di oranti silenzi, divenute ormai nel tempo maestre di musica. Sono segni musicali che danno vita a vere e proprie meditazioni sonore, dense di emozioni umane, poetiche e spirituali. Vera arte compositiva e sapienza interpretativa si fondono per diventare preziose offerte musicali. È quanto si è avverato quest’estate a San Pietro di Sorres per quanti hanno partecipato al convegno “Chiesa e Musica”.

Presentiamo alcune interpretazioni corali e organistiche dei concerti-meditazione e delle messe durante le giornate del convegno “Chiesa e Musica” (16 al 19 agosto 2012 – Monastero di San Pietro di Sorres):

Quies contemplationis” in memoria di S.E. mons. Giovanni Volta e Padre Fernando Vittorino Joannes o.f.m. (16 agosto)

Pietro Allori: “Kyrie “Te rogamus” AP 496 e “Ave Regina coelorum” AP 603; Tomas Luis de Victoria: “Caligaverunt”

Quies contemplationis” (17 agosto)

Christian Erbach : “Victimae Paschali” (organo e coro alternatim); Johann Sebastian Bach : “Christ lag’ in Todesbanden BWV 625; Toccata e fuga in re (Dorica) BWV 538

Santa Messa presieduta da S.E. mons. Arrigo Miglio, arcivescovo di Cagliari (18 agosto)

Pietro Allori: Kyrie Missa Fulgens corona AP 637; Alleluia AP 620; Sanctus Missa Ite ad Joseph AP 654; Pange AP 1171

Quies contemplationis” (18 agosto)

Heinrich Scheidemann “Verbum caro” coloratura del mottetto di Hans Leo Hassler;
Concerto in re minore BWV 596 (da Vivaldi)

Interpreti:

Alessio Corti, organo

coristi e cantori partecipanti al convegno diretti da Angelo Rosso

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: