Attività

O Sapientia …O Emmanuel – meditazione musicale sul mistero del Natale

Canti, nenie e musiche pastorali nella Chiesa di San Silvestro di Ronchetto sul Naviglio (Milano)

Sabato 15 dicembre 2012 – ore 21

O Sapientia …O Emmanuel

meditazione musicale sul mistero del Natale

Rorate coeli
Antifona gregoriana popolare

Dal lontano medioevo le cosiddette Antifone “O”, così conosciute perchè cominciano con la particella vocativa, scandiscono le giornate di avvicinamento al Natale e costituiscono la sintesi dell’attesa dell’intera umanità a partire dal tempo dei grandi Profeti.
Ecco perché dopo la versione popolare del Rorate coeli, che è il ritornello tipico della Novena di Natale, le Antifone “O”, nell’ambito della nostra meditazione, vogliono essere un preludio ad alcune affettuose preghiere della Chiesa a Maria: Alma Redemptoris Mater, Dixit Maria, Ave Maria.
Il momento adatto per ascoltare queste sublimi invocazioni è l’ora dei Vespri, perché è alla sera del mondo, vergente mundi vespere, che è venuto il Messia.
O Sapientia, O Adonai, O radix Jesse, O clavis David, O Oriens, O rex gentium, O Emmanuel, si cantano prima del Magnificat, per sottolineare che il Salvatore che aspettiamo ci verrà da Maria.
La melodia gregoriana, sempre uguale, di ciascuna antifona “O” andrà a congiungersi ora con la polifonia intensa e trasparente dell’ Alma Redemptoris Mater di Giovanni Pier Luigi da Palestrina (1525-1594), ora con quella devota e tipicamente castigliana dell’ Ave Maria di Tomas Luis de Victoria (1548–1611) e infine con quella semplice ma dall’intimo calore del Dixit Maria di Hans Leo Hassler (1564-1612).

A solis ortus cardine
Inno gregoriano

Segue il bellissimo inno delle Lodi mattutine del giorno di Natale A solis ortus cardine, il cui testo composto nel V secolo da Sedulio canta con commosso stupore l’Eterno che nasce per noi come un bambino.. E’ un invito a tutti i popoli affinché si uniscano e formino un solo coro per inneggiare a Cristo, nato da Maria Vergine. La pacatezza del canto, che lo fa assomigliare ad una nenia pastorale, assume un tono elevato ed una forma squisitamente elegante man mano che le otto strofe si susseguono. Due strofe delicate e amabili celebrano la divina maternità di Maria. Poi il poeta sofferma il suo nobile sentimento sulla Annunciazione dell’angelo Gabriele, sulla visita di Maria ad Elisabetta, sulla nascita nel presepio, sull’annunzio gaudioso degli angeli ai pastori: il tutto in rapidi quadri ben rifiniti.
Questi versi lasciano trasparire tutto il fascino che proviene dal mistero del Natale. Sedulio ci insegna come intrattenerci di fronte a quella culla, come guardare, contemplare, pregare, cantare e sperare.
La risposta all’invito a formare un solo coro nella Chiesa per inneggiare al nato bambino, in questa nostra meditazione, viene affidata alla piena e maestosa polifonia di don Pietro Allori.
Il maestro di cappella della Cattedrale di Iglesias con le due composizioni Venite gentes e In Natali Domini ci restituisce quel clima dolce e incantato tipico delle liturgie, allora solenni e luminose, della sua Cattedrale. Alla gioiosa tonalità di re maggiore dell’antifona Venite gentes, scritto in 6/8, fa seguito lo splendido In Natali Domini scritto nell’assorta e forte tonalità di si minore, sempre in tempo di pastorale 9/8, su un testo tratto da una lauda medievale.
Dello stesso compositore sardo viene eseguito anche l’agilissimo mottetto a tre voci miste Hodie Christus natus est. Questa antifona, che è l’ultima dell’Ufficio del Natale, verrà anche cantata nella versione gregoriana prima di quella polifonica. Quella gregoriana è una melodia tutta gioiosa, di una squisita leggerezza. Essa riassume tutta la gioia, divina e umana, che a noi proviene dalla nascita del Messia. Sulla Revue musicale del dicembre 1902, M. Louis Laloy, celebre musicologo francese e segretario dell’Opera di Parigi scrisse un lungo commento a questa antifona “dall’intenso misticismo e dalla dolcezza del sentimento e squisitezza della forma” che l’Archivio musicale dell’Angelo pubblicherà a breve…
La melodia del mottetto composto da don Allori verrà eseguita per violino solo a conclusione della parte squisitamente liturgico-spirituale della meditazione e quale introduzione a quella musicale strumentale e dei canti natalizi più popolari della tradizione musicale europea.

Preludi per la Notte di Natale

Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Suite per orchestra in re maggiore n. 3 BWV 1068
Aria
(trascrizione per violino e chitarra)

Arcangelo Corelli (1653 – 1713)
Sonata VIII in mi minore op. 5 per violino e b.c.
Preludio, Allemanda, Sarabanda, Giga
(trascrizione per violino e chitarra)

Pietro Allori (1925 – 1985)
Nenia in do# minore per pianoforte AP 1180
(trascrizione per violino e chitarra)

Canti natalizi della tradizione europea

Henry Johan Gauntlett (1805 – 1876)
Once, in royal David’s city
carol inglese

Adeste fideles
(elaborazione di David Willcocks a 3 -4 voci)

Maria Durch ein’ Dornwald ging
(Canto spirituale popolare tedesco -1850)

Johann Friedrich Reichardt (1752 – 1814)
Heilige Nacht
a 4 v.m.

Franz Xaver Gruber (1787 – 1863)
Stille Nacht
elaborazione di Gustav Schreck

Pietro Allori (1925 – 1985)
Ninna nanna di Anton’Istene AP785
a 4 v.m.

Coristi dell’Angelo

Alessio Manca, violino
Gabriele Loriga, chitarra

Advertisements

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: