Attività, Pietro Allori

Una tesi su don Allori alla Statale di Milano

Università degli Studi di Milano
Facoltà di Lettere e Filosofia
Corso di Laurea Triennale in Lettere classe L-10

Anno Accademico 2011 – 2012

L’arte polifonica di Palestrina e Bach nei
Responsori e Mottetti di don Pietro Allori

Relatore: Chiar.mo Prof. Cesare Fertonani

Tesi di Laurea di:
Sara Elisabetta Tazzari

Sara Elisabetta Tazzari

Sara Elisabetta Tazzari

Lunedì 6 maggio 2013 Sara Tazzari, medico presso l’Ospedale di Sesto San Giovanni (Mi) e soprano dei Coristi dell’Angelo*, ha conseguito la Laurea Triennale nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano dopo la discussione della tesi L’arte polifonica di Palestrina e Bach nei Responsori e Mottetti di don Pietro Allori. Relatore è stato il prof. Cesare Fertonani, docente di Storia della Musica presso l’Università Statale di Milano.

Il profilo musicale del polifonista della Sardegna è stato delineato richiamando: 1. l’essenzialità e la purezza del canto antico liturgico, il canto gregoriano; 2. il suo studio dell’arte contrappuntistica di Palestrina e Bach; 3. la sua musica sacra liturgica intesa non solo come decoro del culto, ma anche comunicazione estetica della Fede; 4. la mediazione storica del Movimento Ceciliano nell’attualizzare alcuni valori dell’arte polifonica antica con nuove forme corali più assembleari e popolari; 5. la sua ricerca del “colore” dell’amalgama polifonico, che conferisce alla musica un sentimento di memoria, intesa come luogo dell’interiorità umana più profonda, che è caratteristica storico-culturale della gente di Sardegna.
Il “colore” inconfondibile della sua polifonia, don Allori lo ottiene con un uso sapiente della tonalità, appreso grazie allo studio costante del Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach. Si è voluto sottolineare questo importante aspetto inserendo nella tesi le partiture di due Responsori a 4 voci dispari: O vos omnes (1981) dedicato al fratello Goffredo, valente violinista, e Christus factus est (1983) dedicato al grande organista e musicologo Wilhelm Krumbach, e del Mottetto Ecce sacerdos magnus (1964) esempio del suo comporre in stile polifonico antico “alla Palestrina”. Il cd Laudemus Dominum allegato, contenente le registrazioni delle opere di don Allori citate e di altre sue composizioni corali e organistiche interpretate dal Coro dell’Università Cattolica, di cui Sara Tazzari ha fatto parte per diversi anni, e dall’organista Alessio Corti, documenta la “cromaticità” vocale e strumentale del suo stile compositivo.
I complimenti dell’Archivio musicale dell’Angelo alla neo dottoressa in lettere.

Milano, 10 maggio 2013

*“I coristi dell’Angelo” sono costituiti in circolo artistico-musicale presso l’Archivio musicale dell’Angelo di Piazza S. Ambrogio di Milano allo scopo di studiare particolari pagine corali tratte dal repertorio già eseguito per oltre trent’anni nell’ambito delle stagioni musicali dell’Università Cattolica. Fanno parte del circolo i cantori che si sono formati nel coro dell’ateneo milanese e hanno per anni svolto la pratica corale condividendo le idealità musicali imperniate soprattutto sul canto gregoriano e la poilifonia sacra rinascimentale, senza trascurare anche gli altri repertori importanti più vicini al nostro tempo. I programmi dei vari interventi, studiati dalla direzione artistica dell’Archivio musicale, vengono proposti solo in vista di particolare esigenze culturali e artistiche-spirituali.
Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: