Archivum Musicae, Attività, Coristi dell'Angelo

conclusa la seconda edizione di Chiesa e musica

Si è conclusa la seconda edizione di Chiesa e musica svoltasi presso il monastero benedettino di San Pietro di Sorres (Borutta – SS). Organizzato dall’Archivio musicale dell’Angelo di Milano, il convegno quest’anno ha avuto per titolo e tema “La musica e il canto esprimono la fede”.

Fulcro dell’intero convegno è stata la giornata interamente dedicata alla memoria del cardinale Carlo Maria Martini, di cui il 31 agosto ricorrerà il primo anniversario della scomparsa.

Venerdì 23 agosto nella basilica di San Pietro di Sorres i partecipanti alla seconda edizione del convegno Chiesa e musica hanno ricordato con affetto il cardinal Martini. Per l’occasione è stato invitato in Sardegna mons. Erminio De Scalzi, abate della basilica di Sant’Ambrogio a Milano e primo segretario di Martini alla nomina di quest’ultimo come arcivescovo della diocesi lombarda.

La liturgia scelta per la Santa Messa è stata quella dell’esaltazione della Croce, in sintonia con il luogo in cui Martini è sepolto, la cappella davanti al Crocefisso di san Carlo nel Duomo di Milano. Il coro, costituito dai partecipanti al convegno, ha arricchito la celebrazione con il graduale gregoriano Christus factus est e due brani di Pietro Allori, Pater si vis e Crux mundi benedictio. E il tema della Croce e dello sconcertante paradosso che essa incarna nel messaggio di Gesù Cristo è stato affrontato con grande efficacia e convinzione da De Scalzi nella sua omelia, fino a tracciare un percorso tra l’esempio inarrivabile del Cristo sulla Croce, “la cattedra più alta”, e il cammino intrapreso dallo stesso Martini.

Il racconto di mons. De Scalzi è stato incastonato in una veglia musicale che si è aperta con l’esecuzione nella basilica di San Pietro di Sorres immersa nell’oscurità della sera del lucernario ambrosiano Lucerna pedibus meis, versetto del salmo 118 che è iscritto sulla lapide del cardinal Martini. La musica è proseguita poi con l’interpretazione di Emanuele Vianelli (organista titolare del Duomo di Milano) del sontuoso Preludio e fuga in si minore BWV 544 di Johann Sebastian Bach all’organo Tamburini della basilica. Dopo la commemorazione il coro dei partecipanti al convegno ha eseguito ancora tre brani di Pietro Allori a cappella e Le Cantique de Racine di Gabriel Fauré con l’organo, che ha concluso la serata con la Passacaglia e tema fugato in do minore BWV 582 di Bach.

Da ricordare anche le parole di mons. Arrigo Miglio, arcivescovo di Cagliari e per la seconda volta presente al convegno Chiesa e musica, che, nella sua omelia di sabato 24 agosto, ha voluto sottolineare il contributo fondamentale del canto nella trasmissione della fede. Il canto è un presupposto imprescindibile della catechesi e della liturgia ed è “una strada per arricchire la biblioteca mentale del popolo di Dio”. Troppo spesso chi si occupa delle liturgie, di allestirle e di presiederle, non cura l’aspetto della musica e del canto, dimenticando che questo non è un ornamento, ma qualcosa di profondamente organico ed essenziale alla liturgia. “C’è un cammino da fare, mi piace vedere questo convegno, frequentato da tanti giovani, a servizio della crescita di tutta la comunità cristiana nella consapevolezza del legame profondo tra la musica, il canto e la trasmissione della fede”, ha concluso l’arcivescovo Miglio.

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: