Attività

Un S. Stefano pieno di speranza per la bella musica liturgica

Iglesias, Cattedrale particolare delle volte

Iglesias, cattedrale di S. Chiara, particolare delle volte

Stamattina, 26 dicembre 2015, sulla posta mail dell’Archivio musicale dell’Angelo di Milano, sono arrivate queste osservazioni di don Francesco Lai, parroco di Nebida e organista titolare della cattedrale di Iglesias in margine alle pagine musicali scelte per il cd Laudemus Dominum allegato all’ultimo numero di Theologi-CA, notiziario semestrale della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna.

Questa la mia risposta a don Lai:

Ho ancora una volta avuto modo di apprezzare le tue riflessioni sulla musica di don Allori che sono sempre di grande aiuto e conforto nel cammino musicale-spirituale intrapreso dall’Archivio musicale dell’Angelo e costituiscono un ulteriore incentivo a specchiarci con la Parola armoniosamente rivestita da don Allori con la sua arte musicale , ma soprattutto con la sua fede verso i misteri celebrati dalla Chiesa.

Grazie davvero per questa sollecitazione a proseguire insieme questo cammino artistico-spirituale.

Osservazioni a margine del cd Laudemus Dominum

di don Francesco Lai

Al caro Angelo i miei più sentiti auguri di buon Natale “in dulci jubilo”.

L’ultimo numero di Theologi-CA ha portato con sé un inaspettato e quanto mai gradito dono, un cd con un assaggio quanto mai azzeccato di composizioni alloriane.

In questo momento di calma, dopo i lunghi preparativi natalizi, posso assaporare il misurato e armonico svolgersi di queste incisioni e mi è gradito il condividere alcune impressioni scaturite dalla sosta presso queste melodie e armonie ispirate.

Il raggruppamento attorno ad alcuni centri tematici è ben riuscito e mette l’ascoltatore in grado di farsi una idea dell’ideale estetico, liturgico e musicale di don Pietro.

L’impressione derivante dall’ascolto è quella di un radicamento nella più sana e viva tradizione polifonica cattolica e al tempo stesso l’apertura alle coloriture cromatiche svela una attenzione al tempo presente senza cedimenti alle mode passeggere.

Da queste composizioni si evince innanzitutto una meditazione profonda dei testi liturgici e delle parole di cui sono intessuti. Nessuna fretta esagitata o ripetizione ridondante è contenuta in esse, ma un procedere sicuro e saldo che assicura una piena intelligibilità, offrendosi con rispetto all’anima e alla sua attività di percezione.

Nasce così un rapporto di corrispondenza cordiale tra forma musicale e ascolto. Un ascolto dunque che coglie una profonda verità e cioè che “solo ciò che ha forma può trasportare nell’estasi; solo attraverso la forma può guizzare il lampo della bellezza eterna”*.

L’incontro con alcune delle opere più rappresentative di don Allori rivela all’ascoltatore la profondità dell’animo umano, anche se non immediatamente chiara ed evidente, data la confusione in cui siamo immersi, ma di sicuro segnalata dalla continua ricerca di una “forma nobilis” che possa appagare la nostra sete di bellezza.

Una musica quella di don Pietro che invita a meditare, e ci fa assaporare momenti di contemplazione vivificante dei misteri cristiani che nella Liturgia trovano il loro locus theologicus più autentico.

*H. U. von Balthasar, La percezione della forma. Gloria, Volume uno, Jaka Book, Milano 1994.

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: