Archivum Musicae, Coro dell'Università Cattolica di Milano, Note d'Archivio

Resta con noi perché si fa sera e il giorno già volge al declino

Il tema liturgico e spirituale del vespro e della luce rivive in ogni cristiano soprattutto alla sera del giorno di Pasqua. La parola, la lucerna, la parola divina, sono i segni della vera luce che alcune pagine di polifonia sacra ci svelano con forza impareggiabile. Tra queste pagine vi è sicuramente il brano Bleib bei uns scritto per sei voci dispari da Joseph Rheinberger (1838-1901), compositore di musica sacra organistica e vocale, che operò soprattutto a Monaco di Baviera. Una polifonia che sembra evocare la luce, con suoni bellissimi prodotti dalle sue numerose dissonanze.
In questo brano, la fine del giorno, la fine della vita, il parallelo tra crepuscolo e morte, la simbologia della luce, diventano luoghi poetici sui quali ogni credente è indotto, grazie alle note toccanti della composizione, alla speranza della vita eterna.
È un canto di purificazione, di festa dell’ansia per la luce, quella vera futura che illuminerà ogni credente dopo la morte.
L’Archivio musicale dell’Angelo propone qui l’ascolto della registrazione live della prima esecuzione effettuata dal Coro dell’Università Cattolica l’8 luglio 1993 come canto finale del Concerto d’Apertura della IX Rassegna Internazionale di Canto Corale nella splendida cornice architettonica gotico-catalana della Cattedrale di Alghero.

Joseph Rheinberger (1838-1901), Abendlied, op. 69 n.3

Cattedrale di Santa Maria di Alghero (Presbiterio e Pulpito)
Suggestiva e pittoresca Alghero è un vivo esempio della persistenza in Sardegna della tradizione spagnola, più particolarmente catalana. Sino ad oggi è riuscita a mantenere pressoché intatte usanze e tradizioni popolari profane e religiose catalane.
L’orma spagnola che si sovrappone all’originaria città dei Doria è piuttosto evidente nelle chiese, strade, case e in alcuni dettagli isolati che trattengono reminiscenze d’ambito spagnolo.
L’influenza della Spagna fu decisiva soprattutto nel campo delle manifestazioni religiose. La bella cattedrale di Santa Maria, grazie alla sua architettura armonica, possente e maestosa, esalta ora i raffinati contrappunti umanistico – rinascimentali, sia le grandi armonie romantiche.

 

 

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: