Note d'Archivio, Pietro Allori

In casa Allori

In Casa Allori a Gonnesa, spuntano, tra le cose appartenute a don Pietro, altre preziosità musicali.

È il caso di alcuni piccoli nastri registrati con il magnetofono “Geloso” che don Allori aveva acquistato per lire 42.000 sin dal 1955 e che contengono esecuzioni-prova di brani chitarristici appena composti.

Registrazioni che sono autentica testimonianza della capacità esecutiva e interpretativa alla chitarra del musicista di Gonnesa che pure non amava le esibizioni pubbliche su questo strumento.

Sono documenti che colpiscono non già per la nostalgia che quasi sempre generano i ricordi, ma perché riportano magicamente in vita sonorità proprie di un tempo e un modo di produrre le armonie chitarristiche “pizzicando” le corde di metallo con la robustezza adeguata, sempre a misura e piuttosto elegantemente, producendo un suono composto e ritmicamente preciso. Compostezza ed eleganza che sono state sempre, del resto, il portato più vero della sua personalità di sacerdote e musicista.

Il brano Vele azzurre AP 1615, come Arpeggio autunnale AP 1220 – recentemente pubblicato dal nostro Archivio musicale – presentano le caratteristiche delle registrazioni magnetiche tipiche degli anni 1950/60. Il magnetofono G-255/S, chiamato “Gelosino” per le dimensioni piuttosto contenute, era in grado di riprodurre, sia per il parlato che per la musica, dei suoni equiparabili a quelli delle registrazioni radiofoniche di quegli anni.

“Vele azzurre”

suonato da don Allori

uno dei brani più amati da don Pietro Allori e assai apprezzato dagli esecutori e dal pubblico

 

Differenti sono le corde della chitarra, ma uno solo è il suo suono armonico 

Le dita del musicista fanno risuonare una gradevolissima melodia che canta l’azzurro del mare 

Le corde, variamente risonanti, liberano un’armonia che interpreta la bellezza della natura, della distesa del mare azzurro, specchio di una stagione piena di luce e di colori smaglianti 

In questo “bozzetto” musicale è descritta una bellezza che emana dall’armonia del creato e dal canto di un cuore umano che contemplando la natura canta il Silenzio come profezia 

 L’uomo è riverbero della grande armonia divina e cantore della verità quando la sua vita aderisce alla bellezza del creato 

Chitarra del ‘800 di don Allori

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: