Archivum Musicae, Coro dell'Università Cattolica di Milano, Pietro Allori

EXAUDI, DOMINE, VOCEM MEAM. Una devota e accorata preghiera di aiuto

Sono due le preghiere contenute nel Salmo 26. Alla prima (Ps 26, 1-6, Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò timore?), fiduciosa e ottimista, si contrappone la seconda (Ps 26, 7-14, Ascolta, Signore, la mia voce), scaturita da un penoso stato d’animo dell’uomo, sospinto dalla necessità di chiedere soccorso di fronte a difficilissimi accadimenti umani.

È una supplica, un lamento, una preghiera accorata affinché l’umanità non venga abbandonata da Dio.

Oggi, davvero, ci troviamo in presenza di momenti assai difficili per l’intera umanità.

Per superarli dobbiamo sperare nel Signore che è la vera “rocca di salvezza”.

Per l’intercessione dei santi – la Chiesa proprio oggi 1 novembre 2020 sta celebrando la festa di Ognissanti – dobbiamo chiedere a Dio la forza di una fede salda e sorretta da sentimenti di speranza e di volontà tesi ad affermare il bene per il futuro dell’uomo.

Ci può aiutare anche la musica polifonica di don Pietro Allori, ma in modo particolare il suo Exaudi Domine a tre voci miste,per la potenza e l’anelito mistico con i quali il maestro di cappella della cattedrale di Iglesias sa esprimere la sua accorata invocazione a Dio.

Don Allori, in molti suoi brani, evoca nel credente stati d’animo molto intensi, profondamente affettivi, spiritualmente raccolti, grazie a un uso sapiente delle tonalità musicali.

La chiara e semplice linea di canto dell’Exaudi Domine, ambientata nella tonalità di fa# minore, consente al compositore di sviluppare armonicamente una melodia che evoca un clima di preghiera solenne e di sublime intensità spirituale. Proprio per questo è stato scelto.

Quella che state ascoltando è la versione che venne cantata da più di cento cantori nella basilica di sant’Ambrogio a Milano durante la messa celebrata in onore di santa Cecilia (21 novembre 1987). Per molti dei cantori che negli anni ’80 e ‘90 del secolo scorso convenivano in sant’Ambrogio per partecipare all’annuale raduno dei cori nel nome della patrona della musica, l’origine ebraica del testo era percepibile anche nelle note di questo mottetto, dal tono austero ed elegiaco. Un’impressione favorita dalle sublimi risonanze create dalle belle voci dei tanti coristi disseminati nella navata centrale della suggestiva e incantevole basilica intitolata al patrono di Milano.

Antifona d’Ingresso Sal 26,7-9

Exáudi, Dómine, vocem meam,

qua clamávi ad te. Tibi dixit cor meum,

quæsívi vultum tuum, vultum tuum requíram;

ne avértas fáciem tuam a me, allelúia.

                                            Ascolta, Signore, la mia voce: a te io grido.
                                           Di te dice il mio cuore: «Cercate il suo volto»;
                                           Il tuo volto io cerco, o Signore.
                                           Non nascondermi il tuo volto. Alleluia

Pietro Allori, Exaudi Domine AP 437

Cori a servizio della liturgia della diocesi di Milano (anno 1987)

Basilica di sant’Ambrogio, 21 novembre 1987

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: