Attività

Nel Vespro di Pasqua 2021

Il 27 ottobre del 1995 nella Cattedrale di Iglesias il celebre Ensemble vocale londinese “Pro Cantione antiqua”, come canto finale del programma dedicato al ricordo di don Pietro Allori nel decennale della morte, eseguì il primo “Regina coeli” a 4 voci virili (AP 16) composto nel 1947 dal giovane chierico di Gonnesa.

Alla polifonia dell’antifona mariana per il tempo pasquale seguì la melodia gregoriana In paradisum deducant te Angeli che lasciò un’impronta indelebile nella meravigliosa acustica della Cattedrale di Iglesias immersa, nonostante una folla straripante, in un indicibile silenzio.

Interno della Cattedrale di Iglesias

Nel giorno di Pasqua del 2021, l’Archivio musicale dell’Angelo, propone l’ascolto di quella preziosa esecuzione live, in ricordo dei tanti amici della musica e musicisti (*) che in questi ultimissimi anni sono già tornati alla Casa del Padre. Essi sono la radice dell’integro percorso musicale dell’autentica musica sacra.

Regina coeli

L’antifona trova la sua collocazione liturgica al Magnificat nei vespri del giorno di Pasqua e dell’ottava fin dal XII secolo. Attualmente è prescritta come antifona mariana al termine della compieta, la preghiera della Liturgia delle Ore prima del riposo notturno nel seguente testo:

(LATINO) «℣ Regina caeli, laetare, alleluia. ℟ Quia quem meruisti portare, alleluia. ℣ Resurrexit, sicut dixit, alleluia. ℟ Ora pro nobis Deum, alleluia.»(ITALIANO) «℣ Regina del cielo, rallegrati, alleluia. ℟ Cristo che hai portato nel grembo, alleluia. ℣ È risorto, come aveva promesso, alleluia. ℟ Prega il Signore per noi, alleluia. ℣. Rallegrati, Vergine Maria, alleluia.»

Inoltre, il Regina Caeli dal 1742 viene cantato o recitato, in sostituzione dell’Angelus, nel tempo pasquale, attualmente dalla domenica di Pasqua fino al giorno di Pentecoste con l’aggiunta di un altro versetto e relativo responsorio, un’orazione, e, come nell’Angelus, tre Gloria, un Requiem e la benedizione.

“In Paradisum”

è un’antifona che la Chiesa intona durante la celebrazione della Esequie per un defunto.

Viene cantata dal coro al momento dell’incensazione della salma.

In Paradisum deducant te Angeli; in tuo adventu suscipiant te Martyres, et perducant te in civitatem sanctam Jerusalem. Chorus Angelorum te suscipiat, et cum Lazaro quondam paupere, aeternam habeas requiem.

In Paradiso ti accompagnino gli Angeli e al tuo arrivo ti accolgano i martiri e ti conducano alla città santa di Gerusalemme. Ti accolga il coro degli Angeli e con Lazzaro povero in terra, tu possa godere il riposo eterno nel cielo.

(*)

insigni compositori, docenti e  rinomati interpreti:

Angelo Corradini, Alfredo Cortiana, Italo Mattavelli, Ernesto Tamagni, Duilio Bonsignori, Enzo Corti, Wilhelm Krumbach, Franziosef Maier, Marco Rossi

amici fraterni:

Werner Weyler, Enrico Sormani, Caronni Gian Carlo, Maria Dutto, Dino Barbavara, Gian Nicola Vessia, Angelo Marzatico, Gianni Pais, Domenico Deiana, Erhard Andreas, Carola Nikolaus. Rainer Herr

Discussione

I commenti sono chiusi.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Privacy e cookies – Informativa per i lettori

Questo sito web è ospitato sulla piattaforma di blogging WordPress.com.
Utilizzando questa piattaforma, gli amministratori, i redattori e gli utenti visitatori sono soggetti alle condizioni espresse dai Termini di Servizio e alla Privacy Policy di Automattic, ciascuno per la sua parte.

La piattaforma fa uso di cookies erogati per fini statistici e di miglioramento del servizio.
I dati raccolti sono visibili solo in forma anonima e aggregata secondo quanto stabilito da WordPress.com, e non si ha accesso ai dettagli specifici di accesso (IP di provenienza, o altro) dei visitatori.

Proseguendo nella navigazione sul sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Per maggiore approfondimento, per dettagli sui cookies o per bloccarne l'installazione, prendere visione della Informativa sulla privacy e sull'utilizzo dei cookies.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: